Ingredienti per 6 persone:

Per le mazzancolle

n. 12  mazzancolle dell’alto Adriatico, n. 1 testa di radicchio di Treviso, n. 2 scalogno, n. 5 bacche di ginepro, olio extra vergine d’oliva, sale q.b., gin q.b.

Procedimento per le mazzancolle:

Battere il ginepro e lasciarlo in macero nell’olio, pulire le code delle mazzancolle.

Prendere n. 6 mazzancolle batterle al coltello e condire con olio e poco sale, formare delle palline e sistemarle nelle mezze sfere di cialda di sponcio e guarnire con le crema di radicchio.

Con le altre n. 6 code marinarle nell’olio, salare e chiuderle a riccio con l’aiuto di un rametto di rosmarino e una foglia di radicchio.

Per Cialda di Sponcio

50 gr.farina di sponcio, 100 gr.  farina di tipo 1, 20 gr. olio, 100 gr. acqua, sale q.b.

Procedimento per le cialde:

Impastare le farine con l’olio e l’acqua fino ad ottenere un composto omogeneo, fare riposare e tirare sottile. Copparle rotonde e cuocere a 170°C in apposite forme.

Procedimento per la crema:

Pulire lo scalogno e tagliarlo a julienne e stufare in olio a fuoco lento.

Nel frattempo curare il radicchio, lavarlo e tagliarlo grossolanamente, metterlo nello scalogno bagnato con il gin e lasciare stufare. Quando è quasi asciutto, frullare fino ad ottenere una crema e regolare di sale.

Preparazione del piatto:

Sistemare in un sasso del Piave accuratamente lavato la coda e la cialda ripiena.

Servire a temperatura ambiente.